Blog

Gli uomini hanno paura che le donne ridano di loro.

Le donne, che gli uomini le uccidano.

Margaret Atwood

Io non sono Holden: otto marzo e romanzo di formazione

C’è un otto marzo in particolare, che ricordo più di altri, meglio, più nitidamente. Avrò avuto forse sette anni? Otto anni l’otto marzo? Ad ogni modo c’era un’oasi di natura palustre sopravvissuta all’industrializzazione della periferia in cui sono nata. Non ci metto piede letteralmente da decenni: sono improvvisamente capitata in quella fase della vita inContinua a leggere “Io non sono Holden: otto marzo e romanzo di formazione”

Percezione di Minoranza, ovvero, In Questo Mondo di Donne

Scrivo questo articolo da giorni, come ogni volta. L’ho iniziato, nel senso che ho cambiato il suo incipit, almeno tre volte, in almeno tre case diverse. Alla fine oggi è il 25 novembre. Questa data, questa ricorrenza, è il motivo per cui è nato il nostro spettacolo Signorina Lei è un Maschio o Una Femmina?Continua a leggere “Percezione di Minoranza, ovvero, In Questo Mondo di Donne”

Di Streghe, Miti e Rape Culture

Eccoci qui. E’ passato del tempo e nella cartella bozze, se ne sono accumulate almeno quattro iniziate e non pubblicate. Sono successe le riaperture: improvvisamente quella bolla che ci preservava dal rumore del traffico, delle serrande dei negozi, dalle urla degli ubriachi la notte, dall’ansia del cosamimetto/dovemettolemani e dalle scarpe che fanno male, è esplosaContinua a leggere “Di Streghe, Miti e Rape Culture”

M’ama, o non m’ama?

Vi ringrazio veramente tutt* per aver votato a furor di popolo, le donne nella psicanalisi come protagoniste della prossima “puntata”. Terminato quest’articolo, mi abbozzolerò quindi nella mia poltrona, per uscirne probabilmente anziana, ingobbita, quasi cieca e, certamente, psicologicamente traumatizzata dalla lettura di una pila inesauribile di volumi scritti da autorevolissimi uomini bianchi, che dicono coseContinua a leggere “M’ama, o non m’ama?”

Gloria

Quando ero piccola, mia madre mi addobbava la testa con le fascette e i fiocchetti rosa di mia cugina Raffaella. Nonostante questo, tutti quanti continuavano a dire che ero un bambino bellissimo. Circa a tre anni, ho rifiutato di vestirmi da femmina.  Ho chiesto a mia madre di non mettermi mai più le gonne. VolevoContinua a leggere “Gloria”

Giulietta

Quando ero piccola, a casa mia, i Bambini usavano i vestiti smessi da i Bambini precedenti, e i Bambini portavano i capelli corti perché…“è comodo!”. A me piaceva giocare con le Barbie, con i Lego, con le macchinine, a Sailor Moon e ad Holly e Benji, non mi piaceva giocare con i bambolotti, tutto eContinua a leggere “Giulietta”

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.


Segui il mio blog

Ottieni i nuovi contenuti, spediti direttamente nella tua casella di posta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: